ROSA (PER ORA) PALLIDO...
lista news completa »


Le Pink vincono 10-2 contro il Sacile, ma c'รจ ancora da lavorare. Doppiette per De Rocco, Angeloni e Toffano. Sabato prossimo il big match con Torino.

Esordio casalingo con vittoria (10-2, su un volonteroso Sacile) per le Asiago Pink Vipers, che tuttavia non impressionano ad una settimana dallo scontro diretto con le campionesse in carica del Torino, che guidano a punteggio pieno la classifica del girone A. Insomma, c’è ancora parecchio lavoro da fare per il duo Petrone-Covolo sulla strada che porta alla “Final Four” scudetto del 9 e 10 giugno.
Pink che inizialmente schierano tra i pali una febbricitante Grottanelli. Debutto stagionale per De Rocco, alla fine come sempre tra le migliori. Si parte e dopo appena 11” Caldart rimedia la prima penalità dell’incontro. Grottanelli si oppone ai tentativi della Bongiorno e della Zappetti. Replica rosanero affidata a De Rocco ed Angeloni. Al 3’ serie di pasticci difensivi delle rosanero e per due volte l’ex di turno Costa va vicina al gol. Inizio davvero incerto per le altopianesi. Prova a scuoterle la Dal Prà, in evidenza, al 5’23” ma il suo “back” coglie il palo. Al 6’ la Bongiorno scende indisturbata sulla destra, impegnando Grottanelli. Al 6’42”, però, Asiago rompe il ghiaccio in modo assolutamente fortunoso: il tiro di capitan Erika Rodeghiero carambola sulla stecca, precedentemente persa dal portiere, ed il disco finisce beffardo in fondo al sacco (1-0). Ingaggio e fulmineo raddoppio di Martello (2-0). Time out Sacile. Al 7’40” De Rocco vede Angeloni, che conclude, ma Scaramella devia. All’8’53” ancora De Rocco protagonista: stavolta è lei ad andare alla conclusione dalla distanza non trattenuta dal portiere (3-0). Al 10’30” Rodeghiero sfiora il poker. All’11’28” power-play per le padrone di casa, che impiegano un minuto scarso per sfruttarlo, ancora con la De Rocco (4-0). Un altro difensore, Pertile, poco più tardi realizza il 5-0. Al 16’45”, però, altro svarione asiaghese, Grottanelli mette una pezza sulla Camastra. Al 18’08” superiorità per le ospiti. Disco perso da Angeloni, Costa non ne approfitta. Al 20’17” arriva anche il 6-0 complice una sfortunata deviazione di una giocatrice del Sacile (rete attribuita alla Dal Prà). La Zappetti, al 22’, chiama ancora in causa Grottanelli. Al 23’13” altra penalità contro le rosanero. Al 24’07” Angeloni fa tutto da sola, avanza, sfonda e segna (7-0).
Seconda frazione che ha ben poco da dire. Staffetta Grottanelli-Bonato a difesa della gabbia di casa. La giovane “back up” fa del suo meglio. Poca cronaca. L’ottava marcatura porta nuovamente la firma di Angeloni. Asiago crea altre occasioni, rischiando, però, al 10’ sull’iniziativa della Bongiorno. All’11’55” la Camastra firma il meritato gol per il Sacile (8-1). Al 12’ “legno” della Toffano, che fa le prove generali. Al 14’24” il portiere ospite, infortunatosi, è costretto ad uscire. Partita interrotta per qualche minuti in modo da consentire al Sacile di “vestire” una giocatrice per rimpiazzare la Scaramella tra i pali. Entra Ferroli, che ci mette davvero grande impegno. Si riparte e al 17’12” Toffano rimpingua il bottino dopo un buon lavoro di Martello. Un minuto più tardi e Zappetti realizza il 9-2. Al 19’36” Pink in doppia cifra, ancora grazie alla Toffano. Finisce 10-2. Tra una settimana, in via Cinque, arriva il Torino. Altra storia.

ASIAGO PINK VIPERS – LADY DINOS SACILE 10-2 (primo tempo 7-0)
ASIAGO PINK VIPERS: Grottanelli, Bonato; Toffano, Pertile, De Rocco, Dal Prà, Angeloni, Caldart, Rodeghiero, Martello, Vellar, Segafredo, Pretto, Rossi, Frigo. All.: Petrone-Covolo.
LADY DINOS SACILE: Scaramella; Ferroli, Zappetti, Piazzon S., Bongiorno, Costa, Ermacora, Camastra. All.: Piazzon G..
Arbitro: Bortoli.
Reti. Primo tempo: 6’42” Rodeghiero (A), 6’51” Martello (A), 8’53” De Rocco (A), 12’27” De Rocco (A), 13’49” Pertile (A), 20’17” Dal Prà (A), 24’07” Angeloni (A). Secondo tempo: 5’34” Angeloni (A), 11’55” Camastra (S), 17’12” Toffano (A), 18’12” Zappetti (S), 19’36” Toffano (A).

Foto Carlo Dal Sasso

 



Immagini allegate

 
      


 


 

On this cold Budapest morning I got up as fresh as scarcely replica watches sale ever before, checked all my gear one last time - laptop, camera, chargers, lenses, flash, memory cards, batteries - and replica watches uk finally set off to have what I would call "my first watch exhibition experience." My destination was the 2013 SalonQP fine watch exhibition, held between the 7th and 9th of November, in the Saatchi Gallery in the fabulous city of London. Saying replica watches sale that I was excited would be a massive understatement. Although I was familiar with this annual event - we at aBlogtoWatch have covered it several times - the thought of seeing so many special watches "in the metal," at the same place, at the same time had me rolex replica uk counting down the days and weeks before the event started. Before we begin to discuss the highlights of replica watches sale the show, allow me to briefly describe SalonQP for those who have not had the replica watches sale pleasure of attending before.