PINK VIPERS: PRIMATO DA DIFENDERE
lista news completa »


Le altopianesi sabato (ore 20) ospitano il Piacenza. Debuttano le sorelle Guglielmino. E intanto la Federazione ha assegnato ad Asiago la “Final Four”.

Settimana agrodolce per le Asiago Pink Vipers, che se da un lato festeggiano l’assegnazione da parte della F.I.H.P. dell’organizzazione della “Final Four” scudetto del 4-5 giugno prossimi, dall’altro devono purtroppo incassare un secondo forfait. Dopo Anna Rigon, out (ginocchio) all’esordio, è stato il turno di Angela Cunico, infortunatosi in allenamento alla spalla. Tutt’altro che fortunate, dunque, in questo campionato le rosanero, che sabato 28 maggio (ore 20) tornano in pista, quella di casa in via Cinque ad Asiago, per ospitare il Lepis Piacenza, già regolato (3-9) all’andata.

L’incontro non dovrebbe presentare particolari problemi per le ragazze allenate dal duo Petrone-Stefani e sarà un’ottima occasione per testare qualche nuova soluzione in vista degli appuntamenti decisivi della stagione (trasferta a Torino il 2 giugno e “Final Four” scudetto 48 ore più tardi) anche grazie al fatto che faranno il loro debutto in maglia Pink Vipers le sorelle Valeria e Claudia Guglielmino. Le altopianesi puntano ad incamerare altri tre punti per consolidare il primato nel girone A e giocarsi tutto nella decisiva trasferta di Torino. Oltre a Rigon e Cunico c’è da registrare la defezione anche di Linda De Rocco.

Nei prossimi giorni sarà ufficializzato anche il programma della “Final Four” per l’assegnazione dello scudetto.

Il programma della 5a giornata. Girone A: Asiago Pink Vipers-Lepis Piacenza (sabato 28 maggio ore 20). Girone B: Molinese-Latina.

Classifiche.
Girone A:
Asiago Pink Vipers * e Draghi Torino punti 6; Lepis Piacenza 0.
Girone B: Ariccia punti 9; Latina 3; Molinese * 0. (* una partita in meno)

Rigoni di Asiago Vipers
Ufficio Stampa



Immagini allegate
Capitan Pesavento in azione

 
      


 


 

It was cheaper than the 5512, built especially to replica watches sale get it on the wrist of everyone and anyone, and it worked like a charm. The 5513 could be had for around two weeks' average wage, making it replica watches uk extremely accessible and successful. After Wilsdorf's death in 1960, Rolex continued its founder's dominance of the sea with aplomb. The concept Deep Sea Special visited the lowest place on replica watches sale Earth - the Mariana Trench - in the same year, and the Sea-Dweller, with its patented gas escape valve, secured a contract with diving rolex replica uk contractor COMEX in 1967. But the biggest challenge was yet to come, and it was powered by a battery. Through the sixties and replica watches sale seventies, companies like Bulova and Elgin began development of an electronic watch. Once Seiko got wind of this new technology, they took the concept and ran with replica watches sale it, causing what is now known as the 'quartz crisis'.