PINK: VITTORIA E PRIMATO SOLITARIO.
lista news completa »


Pur senza brillare le altopianesi doppiano il Piacenza (10-5). Debutto positivo per le sorelle Guglielmino: Valeria cala subito il poker.

Vittoria, primato solitario e debutto al top per le sorelle Guglielmino. Tutto bene quindi in casa Asiago Pink Vipers? Quasi. Il comodo successo (10-5) sul Piacenza riporta da sole al comando le altopianesi, ma la qualità della prestazione delle rosanero c’è stata solo in parte. Buone cose, sia chiaro, soprattutto dalle stecche di maggior talento (Tartaglione e Guglielmino in primis), ma anche qualche passaggio a vuoto di troppo non certo gradito dal tecnico Petrone, pronto in settimana a correggere errori ed atteggiamento in vista degli appuntamenti decisivi di questo campionato: il 2 giugno la trasferta a Torino e quindi la “Final Four” per il titolo in programma ad Asiago il 4 e 5 giugno.
 
Tornando al match, ancora una volta Pink in formazione rimaneggiata (assenti Rigon e Cunico, infortunate, De Rocco e all’ultimo momento anche Alzetta). Pronti, via e Rodeghiero, dopo aver recuperato un disco, sgancia un polsino che s’infila sul palo più lontano (1-0). Tutto facile e troppo presto. Le ospiti, dopo aver rischiato il 2-0 (Tartaglione, per due volte, manca il bersaglio), operano l'aggancio con Beretta (la migliore), dimenticata dalla retroguardia di casa (1-1). Il duo Guglielmino (Valeria)-Tartaglione produce un altro paio di pericoli, ma al 5’45” è ancora la Beretta a sfiorare il sorpasso. Al 7’, però, Asiago “strappa”: prima è Tartaglione, su tocco di Pertile, a firmare il 2-1; 6” più tardi la Guglielmino sguscia via alle avversarie e punisce in “back” (3-1). Ancora 1’ e spiccioli e Toffano è in agguato sulla respinta del portiere (4-1). Match saldamente in mano alle rosanero. All’11’ una pregevolissima azione personale di Toffano frutta il 5-1. Superata senza affanni un’inferiorità numerica, la squadra di casa allunga ancora con Valeria Guglielmino, pescata dietro le “linee nemiche” e nuovamente a segno di rovescio (6-1). Al 23’ reattiva la Grottanelli sul tentativo ravvicinato di Bianco. Piacenza conclude il primo periodo in superiorità numerica, accorciando con Bianco su di  una dormita collettiva (6-2).
 
Seconda frazione che ha poco da dire. Power-play a salve in avvio per le Pink, che appena ristabilita la parità numerica incassano il contropiede finalizzato dalla solita Beretta (6-3). Immediata, però, la replica della Guglielmino (7-3). Al 9’ Asiago confeziona la splendida combinazione che scolpisce l’8-3: Tartaglione fa filtrare il disco per la deviazione ravvicinata della solita Guglielmino. Gran bella giocata! Al 12’ si rivedono le ospiti, con la Grottanelli che sventa sull’onnipresente Beretta. Al 17’, in superiorità numerica, Tartaglione conclude, trovando la sfortunata deviazione di un’avversaria che mette fuori causa l’estremo difensore (9-3). Al 19’ è doppia cifra, grazie alla precisa esecuzione della Toffano (10-3). Le Pink a questo punto staccano la spina e nel finale incassano altre due marcature evitabili (10-5). Per ora può bastare anche così, ma la prossima settimana i cali di tensione potrebbero esser pagati a caro prezzo.
 
ASIAGO PINK VIPERS-LEPIS PIACENZA 10-5 (pt 6-2)
 
ASIAGO PINK VIPERS:
Grottanelli; Pesavento, Toffano, Tartaglione, Rodeghiero, Martello, Lunardi, Pertile, Guglielmino V., Guglielmino C.. All.: Petrone.
 
LEPIS PIACENZA: Ghirimoldi; Berardi, Turillo, Beretta, Rizzi, Castaldini, Succi, Bianco, Piazzon.
 
Arbitro: Bortoli.
 
Reti.
Pt:
0’38” Rodeghiero (A), 3’34” Beretta (P), 7’15” Tartaglione (A), 7’21” Guglielmino V. (A), 8’47” Toffano (A), 11’07” Toffano (A), 15’13” Guglielmino V. (A), 24’25” Bianco (P).
St: 4’10” Beretta (P), 4’35” Guglielmino V. (A), 9’14” Guglielmino V. (A), 17’56” Tartaglione (A), 19’03” Toffano (A), 22’08” Turillo (P), 25’00” Beretta (P).
 
 
I risultati della 5a giornata.
Girone A: Asiago Pink Vipers-Lepis Piacenza 10-5.
Girone B: Molinese-Latina: 2-3
 
Classifiche.
Girone A: Asiago Pink Vipers * punti 9; Draghi Torino * 6; Lepis Piacenza 0.
Girone B: Ariccia* punti 9; Latina 6; Molinese * 0.
(* una partita in meno)


Rigoni di Asiago Vipers
Ufficio Stampa

 




Immagini allegate
Tripletta per Silvia Toffano

 
      


 


 

It was cheaper than the 5512, built especially to replica watches sale get it on the wrist of everyone and anyone, and it worked like a charm. The 5513 could be had for around two weeks' average wage, making it replica watches uk extremely accessible and successful. After Wilsdorf's death in 1960, Rolex continued its founder's dominance of the sea with aplomb. The concept Deep Sea Special visited the lowest place on replica watches sale Earth - the Mariana Trench - in the same year, and the Sea-Dweller, with its patented gas escape valve, secured a contract with diving rolex replica uk contractor COMEX in 1967. But the biggest challenge was yet to come, and it was powered by a battery. Through the sixties and replica watches sale seventies, companies like Bulova and Elgin began development of an electronic watch. Once Seiko got wind of this new technology, they took the concept and ran with replica watches sale it, causing what is now known as the 'quartz crisis'.