[Notizia inserita il giorno 17-04-2009] archivio news
clicca per ingrandire la foto

A1 - A2 CAMPIONATO

A1 - Rigoni di Asiago alla finestra in attesa dell’insidioso posticipo di mercoledì (differita su Raisport Più h 22) ad Arezzo penultimo ostacolo per gli asiaghesi che devono difendere a tutti i costi il primato in classifica. Nel week end occhi puntati su Milano24 – Edera.

A2 - Nel campionato cadetto la VSB riceve l’imbattuto Monleale. Nonostante non possa schierare la miglior formazione possibile, l’intento di coach Marobin è quello di “sporcare” il percorso netto dei piemontesi, autori finora di una stagione davvero incredibile. Molti dubbi per la formazione degli asiaghesi.


 

Fine settimana in “stand-by” per la Rigoni di Asiago Vipers che, causa il posticipo che la vedrà impegnata mercoledì sul difficile campo di Arezzo, allunga fino a 18 i giorni di assenza dalle competizioni dei ragazzi di Varotto. Il coach bolzanino però, memore del calo fisico e mentale patito dai suoi appena dopo il periodo natalizio (coinciso con gli unici 2 stop stagionali per mano di Vicenza in campionato ed Edera in Supercoppa), non ha concesso “ferie” a Sartori e compagni (molti dei quali impegnati anche nel primo raduno della nazionale) chiamandoli anzi a qualche seduta di allenamento in più. Il tutto per inserire al meglio, nella già collaudata macchina arancionera, i vari Tomasello, Dorigatti, Gruber ed Egger  che sono chiamati a dar man forte in questo scorcio finale di stagione oltre che a far tirare un po’ il fiato a chi, finora, ha “tirato la carretta” con ottimi risultati.
In attesa del trasfertone in terra toscana, vero e proprio crocevia per le ambizioni di leadership dei  campioni d’Europa (anche se non è sicuramente da sottovalutare nemmeno l’ultimo turno che vedrà i Vipers impegnati fra le mura amiche contro il Milano24), il big match del 21° turno è senz’altro Milano24-Edera con i giuliani obbligati a fare risultato (in attesa di un eventuale scivolone degli asiaghesi) come del resto i padroni di casa ancora in lotta per il quarto posto. Non da meno comunque sono le altre sfide della giornata che contribuiranno a  delineare la griglia dei playoff; unico match dal risultato scontato sembra infatti essere Vicenza – Montebelluna, coi padroni di casa che vorranno rodare ancor di più gli ingranaggi in vista della volata dei playoff senza così concedere chances ai trevigiani disperatemente invischiati nella lotta retrocessione.


Se i “fratelli maggiori” sono alla finestra, di tutt’altro spessore è la vigilia che si vive in casa Video Systems Broadcast , con Lamonaca e compagni chiamati ad essere protagonisti di quello che è indubbiamente il match di cartello della diciasettesima giornata: VSB Asiago Vipers – Monleale.
La seconda (in classifica) contro la prima. Una sfida che per entrambe le formazioni è ricca di significati e di stimoli, da una parte i padroni di casa chiamati a vendicare l’ingiusta sconfitta (maturata negli ultimissimi secondi del match dopo che gli asiaghesi erano sempre stati in vantaggio) dell’andata e a cercare di fermare la “pazza” corsa del Monleale che dalla sua, messa in cassaforte la promozione alla A1 con parecchi turni di anticipo, è alla ricerca di un percorso netto (finora solo vittorie in campionato per i piemontesi!) che renderebbe davvero incredibile la stagione di Cintori e compagni. Se ai fini della classifica il match ha poco da dire, se non forse per le squadre che inseguono l’accoppiata di testa,  per i ragazzi di Marobin potrebbe essere la partita utile per riscattare una stagione fatta di luci (poche) e ombre (molte, soprattutto a livello comportamentale). Di certo gli ospiti non staranno a guardare e cercheranno il “blitz” che coinciderebbe con la diciasettesima vittoria consecutiva oltre che con la prima sconfitta interna degli asiaghesi. Una sfida tutta da vivere insomma con la speranza che siano i giocatori gli unici protagonisti in campo; fischio d'inizio alle 20.45 con direzione di gara affidata al sig. Surina di Milano. Come già all’andata, non dovrebbero essere del match nè Gatti nè Simone Carli mentre potrebbero rientrare fra i disponibili Pertile e Tartaglione; unico sicuro assente Schivo, chiamato a scontare la terza giornata di squalifica inflittagli dal giudice sportivo dopo la trasferta di Modena.


Il programma della 21ma giornata di A1:

Sabato 18 aprile
Milano24 Quanta - Edera Trieste                             (Guadagnin di Bassano);
Hockey Ferrara - Pirati Civitavecchia                       (Soraperra di Canazei);
Forlì - Draghi Torino                                              (Stella F. di Camporovere)

Domenica 19 aprile
Diavoli Vicenza  - Raiders Montebelluna                  (Stella S. di Camporovere).

Mercoledì 22 aprile (differita Raisport Più h 22)
Lions Arezzo - Rigoni di Asiago Vipers                    (Grandini di Belluno e Corponi di Trissino).

riposa: Polet Trieste


La classifica. Rigoni di Asiago Vipers ed Edera Trieste punti 49; Diavoli Vicenza punti 38; Milano 24 Quanta punti 30; Lions Arezzo punti 28; Pirati Civitavecchia punti 27; Hockey Forlì * punti 26; Polet Trieste* punti 19; Hockey Ferrara punti 11; Raiders Montebelluna e Draghi Torino punti 7.

•    una partita in più


Le partite di A2

Sabato 18 aprile
VSB Asiago Vipers  - Monleale          (Surina di Milano)
Invicta Modena - Skating Massa         (Ignazzi di Montecchio P.)
Forte dei Marmi  - Cittadella Hockey (Petillo di Cagliari)
Mammuth Latina - Ghosts Padova     (Simeoni di Roma)

Domenica 19 aprile
Catania Flames - Skating Mestre        (Zuccatti di Trento).


La classifica di A2. Monleale punti 48; VSB Asiago Vipers * punti 33; Modena e Hockey Cittadella punti 28; Forte dei Marmi punti 24; Mammuth Latina ** punti 22; Skating Mestre punti 19; Ghosts Padova* Punti 16; Catania Flames punti 9; Massa punti 0.

*   una partita in meno
** due in meno


Rigoni di Asiago Vipers
Ufficio Stampa

Foto allegate
Clicca per vedere l'ingrandimento della foto
Lamonaca top scorer della VSB
Clicca per vedere l'ingrandimento della foto
coach Marobin
Clicca per vedere l'ingrandimento della foto
Stella, sarĂ  lui a difendere la porta della VSB?

 
      


 


 

The watch market already had its Rolls Royce and Aston Martin in the form of rolex replica Patek Philippe and Jaeger-LeCoultre, what it needed was a Volkswagen, a hearty, reliable product for the masses, and replica watches that's what Wilsdorf provided. His dream was to make a watch that was the ultimate in rugged usability, something that looked good and could be worn by real people doing real jobs without fear of damage. But there was one element standing is rolex replica his way: water. Even as invisible humidity, water was the nemesis of a mechanical watch, finding its way into every nook and cranny and eating away at the delicate innards. So when Wilsdorf gave his 'Oyster' watch to Mercedes Gleitz for her to wear replica watches uk while she swam the English Channel, eyebrows were raised. Thanks to the hermetically rolex replica sale sealed case - screwed down at the front, back and crown - the watch performed without a hitch.